Country, uno stile senza tempo.

La cucina in stile rustico o country ricorda la classica cucina di campagna, in essa sono privilegiati i materiali naturali di antica memoria come il legno, il ferro battuto e tutti quelli tipici della tradizione e della cultura popolare.

 

I legni impiegati in questa tipologia di cucine sono in genere il castagno, il rovere e il frassino con finiture naturali che valorizzano le belle ed evidenti venature di queste essenze. Di esse si possono trovare realizzazioni artigianali proposte in varie declinazioni stilistiche regionali. Cucine in stile country dove sono impiegati legni come il tiglio, il toulipier o il rovere che si prestano ad essere laccati con finiture anticate o in tinte pastelli.

 In queste cucine, oltre all’uso dei materiali naturali è d’obbligo l’artigianalità delle lavorazioni, l’irregolarità e la varietà, quindi in una cucina di questo tipo il pavimento non può che essere in cotto o in pietra naturale. Interessante è la possibilità d’inserire pezzi di arredo in disuso opportunamente ripristinati e da ricercare pazientemente nei mercatini dell’usato e dai robivecchi. A questi si possono aggiungere elementi decorativi realizzati con oggetti recuperati dalla tradizione contadina.

Le pareti possono avere una finitura “imperfetta”, mentre per il loro colore si potrebbe impiegare il bianco che bene fa contrastare gli accenti cromatici delle decorazioni e delle tappezzerie, ad esempio, nei toni pastello dell’azzurro, del verde. Altra soluzione valida sono i colori caldi che vanno dal giallo al rosso proposte in tinte smorzate o nei toni più chiari.

Lo stile rustico bene si adatta per arredare la cucina di una casa situata in campagna, ma non sono pochi quelli che lo scelgono per ricreare la serenità di questo stile nelle piccole cucine degli appartamenti cittadini.